7 Truffe e furti più comuni in viaggio

Durante un viaggio si sa che si è sempre esposti a truffe e furti, anche perché spesso non si è del posto e non si conoscono tutte le insidie che si possono nascondere in quel luogo . Ogni aeroporto , hotel, città, e, in generale, ogni viaggio è diverso e ci possono essere situazioni in ambienti a noi sconosciuti, che vanno oltre la nostra immaginazione.

Vi ricordate il film Totò truffa, dove il principe della risata cerca di vendere la fontana di Trevi ad un turista americano? Bene, le situazioni che vi stiamo per descrivere non sono così fantasiose, ma il rischio di finire nei guai è molto simile.

Quando viaggiamo, ci rilassiamo, abbassiamo la guardia e ci comportiamo in un modo che forse non avremmo mai fatto nella nostra città. Anche se nella stragrande maggioranza dei viaggi non succede nulla, oggi vi parlerò delle sette truffe e furti più comuni in viaggio che provengono direttamente dalle nostre varie esperienze di viaggio.



La raccomandazione generale è quella di avere il passaporto, la macchina fotografica e altri oggetti di valore vicino al corpo e tenere memorizzate le posizioni di questi per controllarli di tanto in tanto, il resto degli oggetti (anche di valore) che non vi servono nell’imminente spostamento, metteteli pure in valigia sotto chiave. Ma veniamo alle situazioni critiche più comuni.

1. Truffa chiamata alla camera d’albergo

Truffa-chiamata-camera-albergo

 

Questa truffa capita spesso e consiste nell’essere chiamati direttamente nella vostra camera d’albergo, fingendo di essere il receptionist. Di solito chiedono di verificare le informazioni della vostra carta di credito, poiché l’hotel ha avuto difficoltà a caricare l’importo del soggiorno o perché c’è stato un errore nel sistema. In questo caso nella maggior parte delle volte si tratta di un truffatore che vuole impossessarsi dei dati della vostra carta di credito.

Per evitare tutto questo: riagganciate e chiamate direttamente alla reception per confermare se è vero.

2. Furto al controllo di sicurezza dell’aeroporto

Furto-controllo-sicurezza-aeroporto

 

In fila al checkpoint di sicurezza dell’aeroporto , due ladri sono posizionati nella parte anteriore e dietro di voi, nello stesso ordine il nastro bagaglio è in attesa di essere sottoposto a scansione. Allo stesso tempo, cioè prima di passare attraverso il metal detector i nostri bagagli sul rullo trasportatore sono alla mercè dei ladri che hanno gia visto tutta la dinamica, cambiando in fretta e furia il vassoio con gli oggetti e uscendo dalla fila.

Per evitare questo: date sempre un’occhiata al vostro bagaglio e al vassoio degli oggetti e avvertite il personale dell’aeroporto se vedete qualcosa di insolito.

3. La truffa del bambino

truffa-bambino

 

Questo furto viene perpetrato da un gruppo di persone e una signora con un bambino, naturalmente. Improvvisamente, una donna vi chiede di tenere il suo bambino con urgenza, ignari di quello che vi sta per capitare, trascurate i bagagli per tenere con entrambe le mani il bambino, prima che vi accorgiate di quello che sta per accadere i complici della donna vi avranno gia rubato i vostri beni.

Per evitare questo: meglio non accada, sarebbe difficile non cadere nella trappola.

4. I finti poliziotti

truffa-finti-poliziotti

 

Questa truffa capita spesso in particolar modo nei paesi dell’Est Europa. Due poliziotti in borghese vi intimano di mostrare i documenti con la scusa di aver visto uno scambio illegale (tipo acquisto di droga), avvenuto precedentemente da un complice che effettivamente si è avvicinato a voi per chiedere delle informazioni. Grazie ad un distintivo falso molti turisti si affidano a questi 2 truffatori cedendo documenti e portafogli , vedendoli dopo un po scappare a gambe levate con i vostri beni.

Per evitare questo: controllate bene i documenti dei poliziotti e se avete dubbi, richiedetegli di farvi scortare in una stazione di polizia per i dovuti accertamenti. In quel caso i finti agenti non potranno far altro che desistere dal colpo.

5. Il braccialetto al polso

truffa-braccialetto

 

Qualcuno si avvicina a voi con il volto gentile e vi lega un braccialetto al polso, dicendo che è un’usanza del luogo e sparando frasi da paraguru del “Peace and Love”. Non vi fidate, una volta legato al vostro polso, il simpatico amico vi chiederà soldi per questo e se non glieli darete inizierà ad urlare che gliel’avete rubato. Questa truffa mi è capitata in prima persona nei pressi di Montmartre a Parigi.

Per evitare questo: non credete che al mondo ci siano così tante persone buone e altruiste ed evitate qualsiasi regalo da estranei.

6. Il tassista furbo

truffa-viaggio-taxi

 

Ci sono molti modi in cui un autista di taxi può imbrogliarvi e sottrarvi soldi per la corsa più del previsto, dai tassametri truccati, ai tassisti che si rifiutano di usarlo o dicendovi che è danneggiato momentaneamente.

Per evitare questo: prima dell’imbarco, assicuratevi di essere in un taxi registrato e che utilizzi un tassametro funzionante, altrimenti se notate anomalie varie è buona abitudine negoziare il prezzo della corsa prima che partiate.

7. La truffa dell’hotel sbagliato

truffa-hotel-sbagliato

 

Continuiamo con i tassisti, a volte così disponibili e altre non così tanto. In questo caso, una volta arrivati a destinazione e esser saliti su un taxi chiedendo di esser portati al vostro albergo, l’autista vi dirà che quell’hotel è chiuso o vi porterà ad un altro indirizzo dove in realtà c’è un’altra struttura non più aperta da tempo. In quel caso il “buon samaritano” vi consiglierà un buon hotel a poco prezzo che lui conosce. Una volta arrivati al nuovo albergo vi accorgerete del prezzo elevato del soggiorno, che ovviamente parte andrà al “buon” tassista che ve l’ha consigliato.

Per evitare questo: prenotate l’hotel online da casa o accertatevi l’effettiva apertura di quella struttura chiamando appena arrivati nel vostro luogo di villeggiatura e chiedendo l’indirizzo preciso.

Abbiamo dimenticato qualche altro tipo di truffa? Se anche a voi sono capitate cose del genere durante i vostri viaggi segnalatecelo in un commento, saremo felici di aggiungerlo alla lista.

Nel frattempo vi lasciamo con una scena della più famosa truffa di viaggio, dallo storico film “Totò truffa 62“.



Cerca voli:
Sola andata
Cerca nelle vicinanze
Cerca nelle vicinanze
Sola andata
Aggiungi tappa
1 Passeggero
1 sopra i 12 anni
0 sotto i 12 anni
0 sotto i 2 anni
Economy
Economy
Premium
Business
Prima classe
Scopri
Aggiungi tappa
1 Passeggero
1 sopra i 12 anni
0 sotto i 12 anni
0 sotto i 2 anni
Economy
Economy
Premium
Business
Prima classe
Scopri

Beepry Italia

Beepry è un comparatore di ricerca voli lowcost e hotel. Inoltre ci teniamo a darvi ogni giorno informazioni utili e articoli su destinazioni turistiche e consigli di viaggio, per farvi viaggiare in modo economico e del tutto sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *